martedì 16 ottobre 2007

Allora non siamo gli unici...

A quanto pare non siamo i soli ad avere qualche dubbio sul successo riscosso da questa fantomatica campagna "popolare" anti-OGM.
Vi riportiamo qui il testo apparso su Quaderno.it che troviamo illuminante.

13/10/2007 :: 11:38:0
Campagna Ipercoop a Benevento: la falsa partenza del quesito anti Ogm


Ipermercato zamparini

Benevento (Nostro servizio) - Sarebbe dovuta partire ieri, presso l’Ipercoop del centro commerciale I Sanniti, la raccolta firme contro la diffusione degli organismi geneticamente modificati, iniziativa che rientra nella campagna nazionale “ItaliaEuropa: Liberi da Ogm”.

Il condizionale è d’obbligo visto che, visitando l’esercizio commerciale di Via Valfortore, non vi è traccia della scheda riportante il seguente quesito: ”Vuoi che l’agroalimentare, il cibo e la sua genuinità siano il cuore dello sviluppo, fatto di persone e territori, salute e qualità, sostenibile e innovativo, fondato sulla biodiversità, libero da Ogm?” (...)


Ai posteri l'ardua sentenza...

_________

P.S. Apprendiamo or ora (17.30), grazie ad un amico di BBB!, che a quanto pare la raccolta delle firme va invece a gonfie vele! Vi comunichiamo le parti salienti del comunicato ANSA giratoci:

OGM: POLITI (CIA), POSITIVO REFERENDUM ITALIANO

(ANSA) - ROMA, 16 OTT - "La Consultazione nazionale promossa dalla Coalizione ItaliaEuropa - Liberi da Ogm è un'esperienza estremamente positiva e il suo significativo successo tra i cittadini dimostra la validità di una scelta che potrebbe ripetersi a livello europeo e internazionale". (...)

(...) Politi ha messo in risalto i risultati dell'iniziativa sugli Ogm, "attraverso la quale, proprio per la massiccia partecipazione di tantissime persone e per l'attenzione del mondo politico, economico e sociale, si è riscontrata una forte sensibilità verso il problema degli Organismi geneticamente modificati."
_________

Un inciso: dite che a Praga, alla 33a Conferenza sull'agricoltura Nord America - Unione europea, Politi abbia anche spiegato come hanno fatto a raccogliere le firme senza mettere i banchetti?

Poichè siamo pedanti, ci permettiamo di ricordare un po' di matematica: 3.000.000 di firme da raccogliere in 1.130 banchetti, significa 2.650 firme raccolte per ogni banchetto... che a loro volta significano (per una presenza media, supponiamo per eccesso, di 6 ore) 7,3 firme al minuto per ogni banchetto.

Già così è un'impresa, se poi i banchetti pure saltano, gentile signor Politi, come fate a raccoglierle queste benedette firme? Tutte on-line?

7 commenti:

Makle ha detto...

lo so sto x fare un intervento veramente stupido... però mi dverto troppo a leggere il vostro blog:
assurdo notare quanta ignoranza e dis-informazione si stia propinando grazie a questa campagna anti-OGM

e quindi m viene da dire:

Up Up Up for B B B!

ehheheh

buon lavoro!

Lancillotto ha detto...

Carissimo,
grazie per la stima... non resta che invitarti a diffondere il verbo (beh, magari anche il soggetto... eheh)

Loris Groppo ha detto...

Non so da quando ci sia questa novità, ma ora si può votare anche via SMS. Quindi, se prima si doveva scrivere nome, cognome ed indirizzo, ora basta scrivere "sì" (notare che, sul sito, le indicazioni per il voto nemmeno contemplano il "no"). Se c'è la necessità di sfruttare l'oggettino più amato dagli italiani, è forse che la consultazione langue?

Lancillotto ha detto...

Caro Loris,
non solo l'iniziativa langue, ma la raccolta firme è sempre più un contorno floreale all'iniziativa politica (poco importa che le foglie siano di plastica).

Visto che le firme non le raccolgono, raccolgono adesioni di associazioni, l'obiettivo?
Incoronare Capanna come ministro ombra dell'agricoltura. E' ormai da un da un paio di settimane che Capanna detta l'agenda politica a De Castro, e il Ministro, che si trova in una posizione politica debole, annuisce e obbedisce.

How sad!

Soluzioni? Vedremo se esistono, ma il cielo è nero...

Lancillotto ha detto...

Stasera tra l'altro Capanna sarà a Striscia proprio per lanciare gli SMS... una domanda, come distinguere gli SMS di chi ha già votato da quelli "buoni" e come certificare la "serietà" del voto?

A quanto pare sono veramente alla frutta e quindi puntano al fumo mediatico.

Pazienza, però va altresì detto che c'è gente che glielo permette di fare... e questo, a chi ama il suo paese, fa male.

Visto poi il comunicato stampa del Parmigiano che aderisce ai liberi??
http://www.parmigiano-reggiano.it/ (area stampa - comunicati)

Se qualcuno poi vuole darci una mano qui è ben gradito.

Parsifal ha detto...

Lancillotto, hai ragione, la situazione é triste. Capanna é sicuramente giá uscito vincente nel suo intento: non ha nessuna competenza in nessun ambito, quindi si é inventato un lavoro ben redditizio basato sul nulla. Tanto di cappello.
La cosa che non si capisce é cosa esattamente i sedicenti liberati chiedano (se qualcuno l'ha capito me lo spieghi please!): una moratoria sine die sulla coltivazione di ogm in Italia? Sappiamo tutti che farebbe la fine dei tentativi precendenti di Austria, Polonia e Italia stessa... e in ogni caso questo risultato é giá ampiamente ottenuto nella pratica.
Che l'Italia promuova un inversione di tendenza in Europa per un blocco totale di ogni autorizzazione per gli ogm? bé, anche loro sanno che questa é pura fantascienza, e il sistema europeo non cambierá.

...no, non c'é proprio nessuna richiesta sensata che mi venga in mente possano fare, quindi la sola conclusione é che si tratta di una stupendamente orchestrata campagna pubblicitaria travestita da "democrazia partecipata" che ingrasserá le casse della grande distribuzione organizzata e dei produttori biologici.
Purtroppo noi onesti scienziati (o almeno cerchiamo di esserlo) non abbiamo molte speranze di avere successo contro questa grande operazione di marketing... :-(

Loris Groppo ha detto...

Purtroppo, Lancillotto, temo tu abbia ragione sul fatto che il Capanna stia dettando l'agenda politica del Ministro. Ma non solo. E' ancor più preoccupante che le maggiori organizzazioni di categoria dell'agricoltura nazionale siano ancora lì a pendere dalle labbra del nostro novello Crociato Anti-Non-So-Che-Cosa.

Ho dato un'occhiata al sito dell'azienda che fornisce il sistema di votazione via SMS. Il fornitore è assolutamente serio, il sistema è del tutto trasparente, ma naturalmente non vi alcun vincolo strutturale che garantisca la serietà del voto. Non esiste un'autorità di certificazione che possa fornire un minimo di certezze (in fondo chi mai fino ad ora ha ha fatto tentativi del genere?)

Tuttavia, a conclusione di queste mie brevi considerazioni, c'è da chiedersi perchè atteggiamenti così antidemocratici abbiano così largo spazio nell'opinione pubblica. Domanda retorica? Forse. Ma ogni tanto bisogna pensarci.

Related Posts with Thumbnails