martedì 23 ottobre 2007

Il Capanello (n.2) - la vendemmia.

Questo post, a dire il vero avrebbe dovuto essere titolato: RAI: di tutto di più! dopo aver visto TG3 Primo Piano dove Mamma RAI ci ha dimostrato in modo sublime cosa significhi fare "servizio pubblico" con il canone che tutti noi spontaneamente e gaiamente doniamo (ma su questo magari torneremo).


L'altra sera però il nostro Stravagante è finito dall'amico di lunga data Ricci. Sì proprio a Striscia la notizia.

No, se pensavate che fosse per un tapirone per questo referendum che pare proprio non voler decollare, vi state sbagliando. Il buon Ricci, come si conviene tra amici, ha alzato la palla a Capann Uncino (che vive nell'isola - OGM-free - che non c'è) consentendogli di lanciare in "nazione visione" la nuova frontiera della "democrazia" dal basso (molto in basso a dire il vero): l'SMS.

Ma godetevi lo spettaccolo...

video

Ora, ve lo immaginate uno stuolo di adolescenti (o anche di più cresciutelli) che intasano le linee di Capanna perchè sì, loro vogliono un'Italia LIBERA da OGM!?
Noi sinceramente no, non riusciamo proprio a vedercelo questo stuolo, perchè non moltissimi anni fa eravamo adolescenti anche noi e, ora che siamo cresciutelli, non vogliamo credere che sia possibile decidere del destino di un intero settore di ricerca e del futuro della nostra agricoltura con un banale "Sì Mì Sì" via cellulare... soprattutto dopo aver ascoltato un vecchietto in televisione che corona il suo grande sogno: chiamare le Veline!!! (ma quello non era il treno dei desideri?).

Dobbiamo però aggiungere anche che ci ha preso un po' di tenerezza nel vedere Capanna ridotto così male, senza la sua solita baldanza, presentato come un paziente (sarà depresso perchè il referendum non gira?) che racconta una filastrocca sugli OGM cui nemmeno lui sembra più credere (Dr. House! è grave?!...)

Interessante poi quando (a 1.20") ci racconta che già centinaia di migliaia di italiani hanno aderito alla campagna. Ma come, non vi aspettavate milioni di firme? Ah, ma adesso, aggiunge, è il momento dell'accelerata finale, fino ad adesso hanno solo scherzato.

Ok, finora avete scherzato ed avete raccolto solo 999.999 firme, visto che se ne aveste raccolte più di un milione ce l'avreste detto, no? (è perchè noi vogliamo essere buoni, ma secondo le nostre stime in questi 40 giorni - 2/3 della campagna - non sono più di 100.000 le firme raccolte, toh facciamo 200.000...)

Adesso mancano ancora 20 giorni di campagna (pure piove che disdetta! governo ladro?) e all' "appello" mancano ancora 2.000.001 firme (se non 2.800.000!), il che significa 100.000 firme al giorno + 1 (il doppio di quanto previsto ad inizio campagna). Quindi, nei circa 380 banchetti che mancano dovrebbero essere raccolte più di 5.000 firme ad una velocità di 14-15 firme al minuto (ovviamente per ogni banchetto!)... ci vedo già la fila, le spinte, gli "ehi, non passarmi davanti c'ero prima io!" !

Ah, ma adesso, direte voi, cambia tutto: ci sono anche gli SMS... lì basta scrivere Sì e premere invio, semplice, economico ed efficiente...

però c'è un però: Come faccio a sapere CHI ha votato? E poi, chi ha 2-3 SIM vale doppio o triplo? E se uno vota sia cartaceo (su più banchetti o con nomi diversi), sia on-line (magari da più IP), sia via SMS (da più SIM) che sistemi di garanzia ci sono?

Diciamo pure che la trasparenza non è proprio il loro forte... sembra quasi di vedere il muro di nebbia oltre il quale si cercano di nascondere gli interessi che stanno dietro questa campagna, a tutti gli effetti, disinformativa (*), le riunioni e le telefonate concitate e preoccupate per l'andamento della raccolta. I loro think tank lì a spremersi per inventare nuove strategie per raggranellare quelle maledette firme che non si riescono a trovare... e poi tutti lì a decidere chi deve pagare per queste nuove trovate... è sì, quanto costa la raccolta degli SMS? Chi scuce la pila? Insomma Area SX lo fa gratis et amore dei?



(*) Prima di chiudere, visto che ci piace la"verità", non potevamo non segnalare l'ennesimo tentativo di mistificazione presente sul sito dei "liberi", da cosa ancora non si sà:

No cari amici, vi rassicuriamo, di OGM non si muore, nessun nuovo studio sotto il sole (nemmeno in stile Ermakova), solo che quando tutto fa brodo... anche le "guerre" tra chi difende i propri campi e chi invece vuole distruggerglieli vengono usate per dare "certe" notizie.

PS: Pur non sapendo come siano andati realmente in fatti (ci riserveremo eventuali approfondimenti in futuro) ci piace ricordare che in molti paesi c'è della gente che si sente in diritto di entrare nei campi delle Università, delle aziende e degli agricoltori che hanno scelto di fare ricerca o uso di OGM e bruciare e distruggere... se qualcuno si introcucesse illegalmente in casa vostra o nel vostro ufficio (o azienda, o campo, etc...) e distruggesse, così, per partito preso, il frutto del vostro lavoro, come vi sentireste?

2 commenti:

Parsifal ha detto...

Solo un commento sul post-scriptum, cioé sul contadino ucciso in Brasile. Sarebbe onesto che Liberi da OGM si scandalizzassero anche quando "di anti-OGM si muore". Lo sanno loro del contadino che si é suicidato in Francia, esasperato da chi non é in grado di rispettare la libera (e legale) scelta di un agricoltore di coltivare mais ogm? E' successo quest'estate (http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=197832), strano che i nostri prodi difensori della giustizia se lo siano già dimenticato.

Anonimo ha detto...

Che tu sia di destra o di sinistra gli ogm ti fanno male comunque.L'effetto serra colpisce sia a destra che a sinistra.
Conclusione logica sei un pirla.
Poi mi sembra che sei invidioso di non potere fare tu i siparietti con Greggio.
I fascisti una volta erano persone serie
Sezione MSI "Carlo Falvella Mazara del Vallo

Related Posts with Thumbnails