venerdì 2 novembre 2007

Quando il prof. è somaro...

Dopo l'attacco di Capinna all'EFSA, pensavamo che oltre fosse difficile spingersi, ma come già più volte abbiamo dovuto constatare non c'è veramente limite al peggio.


In particolare questa volta (ringraziamo per l'informazione uno dei nostri attenti lettori) i Sedicenti Liberati hanno deciso che all'ammasso, non contenti di andarci da soli, ci vogliono portare pure i nostri figli!
__________________


COLDIRETTI EMILIA-R. SPIEGA GLI OGM AGLI ALUNNI

Imparare a conoscere gli organismi geneticamente modificati (Ogm) sin dalla scuola. E' con questo obiettivo che Coldiretti Emilia-Romagna lancia nelle scuole della regione il concorso 'Ritorno al futuro' un percorso, spiega Coldiretti "al servizio di alunni e insegnanti per conoscere quello che qualcuno vorrebbe fosse il cibo del domani".

I ragazzi avranno modo di conoscere cosa sono gli Ogm, quali problemi comportano per l'ambiente e le coltivazioni agricole tradizionali e come opera l'agricoltore per migliorare i prodotti agricoli e rispettare l'ambiente.
__________________

In particolare, nel programma, brilla per competenza e completezza la Fase 2 del progetto:

fase 2: gli ogm

-Cosa studia la genetica.

-Cosa sono gli organismi geneticamente modificati.

-Come possono entrare nel nostro cibo.

-Gli alimenti OGM fanno bene? Fanno male? Alcune opinioni.

-Le produzioni OGM durante le fasi di produzione entrano a far parte dell’ambiente? Cosa possono comportare? Alcune riflessioni.

L'inquitudine aumenta apprendendo che nello scorso anno scolastico, al concorso Coldiretti, avevano partecipato 10 mila alunni di 350 classi delle scuole emiliano romagnole. Magari la cifra è un po' gonfiata come quella delle firme raccolte in questo referendum, ma pensare che a 10.000 ragazzi è stato insegnato che gli OGM fanno male perchè la gente pensa che facciano male, fa rabbrividire...
__________________

OGM: SONDAGGIO COLDIRETTI-SWG, PER 7 ITALIANI SU 10 NON SONO SALUTARI

"Il fatto che il 67% dei cittadini italiani e il 63% di quelli europei che esprimono un'opinione ritengono che i prodotti alimentari contenenti Ogm siano meno salutari rispetto ai prodotti tradizionali, dimostra che occorre mantenere saldo il principio della precauzione ed evitare pericolose fughe in avanti". E' quanto rileva la Coldiretti...
__________________

Ma poi diciamocelo, a questa gente, cosa importa della verità delle cose! Cosa importa loro di cosa dice la scienza a riguardo! Ci sono 6.000 pubblicazioni scientifiche che non indicano pericolosità? E allora? finchè la gente non lo sa, loro potranno continuare a dire che c'è incertezza, anzi che ci sono indizi che dicono che fanno forse male o, almeno, che gli scienziati sono divisi...

La coltura dell'ignoranza affonda le sue radici nell'antichità e, a volte, aiuta a tenere buono il popolo... ma date il potere all'ignoranza, e presto l'ignoranza vi colpirà.



Ma passiamo ad un altro argomento (sempre scolastico visto che comunque si tratta di matematica)...
__________________

VERDI, IN ABRUZZO RACCOLTE OLTRE MILLE FIRME PER CAMPAGNA

I banchetti allestiti dai Verdi nei principali centri abruzzesi nell'ambito della campagna nazionale "Italia Europa liberi da Ogm", realizzata da un consorzio di associazioni, ha prodotto domenica scorsa, in poche ore, l'adesione di più di un migliaio di cittadini. Le firme sono state raccolte a Pescara, Teramo, l'Aquila, Sulmona, Lanciano, S.Salvo, Sambuceto e Fossacesia.

"L'alto numero di firme raccolte sottolinea l'interesse fortissimo degli abruzzesi per l'agricoltura di qualità, cuore dello sviluppo sostenibile, fatto di persone, territori,innovazione e fondato sulla biodiversità" dichiara il commissario regionale dei Verdi Fiorella Zabatta.
__________________

Piano, andiamoci piano. Voi vorreste dire che in 8, diconsi otto banchetti, avete raccolto 1.000, diconsi mille, firme?

A casa nostra, dove la matematica non è un'opinione, ciò significa che avete raccolto più o meno 125 fime a banchetto per una media (sulle circa 4 ore in cui avete raccolto le firme) di 0,5 firme al minuto per ogni banchetto. In soldoni una firma ogni 2 minuti. Sebbene questo si avvicini abbastanza alla realtà anche da noi documentata, questo però vi allontana di molto dal risultato atteso... eh sì, vorremmo ricordarvi che la media di firme attese (insomma il colpo di reni ve l'aveva chiesto lo stesso Capanna suvvia!) è di circa 5.000 per ogni banchetto! 14-15 firme al minuto!!!!

C'è di che esserne soddisfatti? Allora vi meritate un bel 3 in mate perchè proprio i conti non li sapete fare. Vi aiutiamo noi:

Se avete raccolto solo mille firme, ne mancano ancora(8 x 5.000 - 1.000 =) 39.000 all'appello!!! Che fate, le fotocopiate?

O Capanna vi batte una pacca sulle spalle e vi dice, non preoccupatevi, ci penso io!?

6 commenti:

Marco78 ha detto...

Mi ci vedo già la xerox nella cantina di Capanna...

Lancillotto ha detto...

Noi non sappiamo cosa faranno per far saltare fuori gli "schedoni" che mancano (giusto quel paio di milionate e mezzo, o più)...

...però in effetti l'odore dell'inchiostro fresco, il rumore frenetico delle rotative... ci pare a volte di sentirli anche noi. ;o)

Parsifal ha detto...

Mioddio, mi vengono i brividi a pensare che questi vadano a insegnare nelle scuole qualcosa che titola "cibo artificiale: cosa sono gli Ogm" ...cibo artificiale???? Non ho dubbi sul fatto che casualmente useranno l'esempio della fragola pesce... Ma perché in Italia parla solo la gente che non sa niente? Che tristezza...

Anonimo ha detto...

giusto per curiosita' cosa c'entra la foto della banconota con relativo link al sito?

Lancillotto ha detto...

Semplicemente che Capanna ha ricevuto per questa storia vagonate di soldi (lui ora dice 500.000€, ma secondo le nostre stime la campagna è costata molto di più)... alla faccia poi di chi parla di conflitto di interessi da parte dei ricercatori! Vabbè...

Il link, che si è poi sbrodolato anche sotto la foto, era per accreditare il simpatico ragazzo che si è fatto le banconote con il suo faccione. Certo avremmo voluto fare la Banconota con Capanna, ma non volevamo esagerare.

Ciao

Artù ha detto...

Un ulteriore commento: nessuno vede l'enorme conflitto di interessi che si cela in questa campagna? Se la Coop attraverso la campagna di disinformazione e bugie della coalizione (perchè di questo si tratta) riesce a spostare anche solo l'1% del mercato dei consumatori su di sè, non ne ottiene un beneficio enorme?

Saluti, artù

Related Posts with Thumbnails